logo DimmidiSì
le proprietà degli alimenti blu-viola DimmidiSì

Le proprietà degli alimenti blu-viola

Perché mangiare frutta e verdura di colore blu o viola? Scoprilo qui.

Amiamo il nostro lavoro anche perché, avendo a che fare ogni giorno con frutta e verdura, il mondo DimmidiSì è sempre ricco di colori. E nella tua quotidianità, quanto spesso “incontri” frutta e verdura? Se la risposta è “Di rado”, be’, ti consigliamo di rivedere le tue abitudini alimentari perché – ormai è risaputo – tutti noi dovremmo consumare almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura di 5 colori diversi.
Ti abbiamo già parlato delle proprietà degli alimenti rossi e di quelle degli alimenti bianchi. Oggi vediamo quali benefici apportano gli alimenti di colore blu o viola, come mirtilli, more, uva, fichi, susine, melanzane…
Innanzitutto, diciamo subito che questi tipi di frutta e verdura devono il loro colore all’alta concentrazione di antocianine. Proprio il contenuto di antocianine è una delle virtù principali dei cibi blu e viola. Di cosa si tratta? Scopriamolo assieme.

Cosa sono le antocianine?

Le antocianine sono molecole antiossidanti della famiglia dei polifenoli. Più nello specifico, rientrano nella classe dei flavonoidi.
Ora, gli antiossidanti – di cui si sente tanto parlare – sono fondamentali per combattere lo stress ossidativo delle cellule, quindi il loro invecchiamento, causato dall’azione dei radicali liberi.

Bisogna sapere che l’invecchiamento cellulare non porta solo alla comparsa delle rughe, ma è associato all’insorgere di problemi ben più gravi, come patologie tumorali, cardiovascolari, neurodegenerative…
Ecco perché è importante integrare nella nostra alimentazione cibi che contengano sostanze antiossidanti.
Va detto che gli antiossidanti non sono tutti uguali. Ogni tipologia svolge una determinata azione all’interno del nostro organismo. I polifenoli, come le antocianine, agiscono sul plasma e sulle cellule.
Ora che è più chiaro il motivo per cui è bene portare a tavola gli alimenti di colore blu e viola, vediamo più da vicino quali sono le proprietà e i benefici di due cibi in particolare: l’uva e le melanzane.

I benefici dell’uva
.

Siamo a settembre, il mese dell’uva. Approfittane per fare belle scorpacciate di questo frutto benefico. Perché benefico? Be’, prima di tutto perché è una fonte di resveratrolo, un potente antiossidante al centro di studi che ne hanno messo in luce alcune straordinarie proprietà.

Sembra che questa sostanza sia utile nella prevenzione delle patologie cardiache e che abbia anche proprietà antitumorali.
 Mangiare uva fa bene anche perché contiene sali minerali come fosforo, potassio e ferro, vitamina A e C e tannini, anch’essi antiossidanti. Inoltre, si tratta di un alimento depurativo.
Allora, comincerai a fare merenda con l’uva?

Le proprietà delle melanzane.

Ortaggio tipico dell’area del Mediterraneo, la melanzana – che può avere forma tonda, oblunga od ovoidale – è protagonista di tanti piatti tipici italiani. Il primo che ci viene in mente? La parmigiana di melanzane, ovviamente.

La melanzana ha proprietà diuretiche ed è un’alleata del fegato.
Tra le sue principali sostanze nutritive ci sono fibre, potassio, fosforo, calcio, vitamina C e vitamine del gruppo B. Un motivo in più per usare questo gustoso ortaggio in cucina.

Categoria: Cose buone