logo DimmidiSì
alimentazione ciclismo. I consigli di DimmidiSì

Alimentazione ciclismo

Al pari della corsa, il ciclismo è uno sport di resistenza e richiede che l’apporto energetico giornaliero sia costituito per circa il 60% da carboidrati. Non devono però mancare nella dieta le proteine per preservare la massa muscolare, soprattutto dopo aver percorso lunghe distanze.

Utilizzare la bici per andare al lavoro o in generale per spostarsi è un ottimo modo per mantenersi attivi nella quotidianità e anche un aiuto per aumentare il dispendio energetico in chi sta cercando di buttar giù qualche chiletto. Come per qualsiasi attività, le calorie bruciate variano da persona a persona e dipendono soprattutto dal peso corporeo, dall’intensità e dalla durata dello sforzo; diciamo che un tranquillo tragitto giornaliero in bici di 20-30 minuti non richiede un’aggiunta calorica, soprattutto se è l’unica attività fisica svolta nella giornata. Se, invece, la bici viene utilizzata come vera e propria attività sportiva, magari su lunghe distanze o in pendenza (come in mountain bike), allora bisogna essere certi di nutrirsi e idratarsi in maniera adeguata. 

Per chi “macina” diversi chilometri, quindi le scorte muscolari di carboidrati devono essere belle piene per accompagnarvi il più possibile durante l’attività. Man mano che questa si prolunga, inizierete ad attingere sempre più alle riserve di grassi corporei, che sono molto più abbondanti di quelle di carboidrati e permettono di sostenere un’attività a bassa intensità per parecchie ore.

Cosa mangiare prima di andare in bicicletta

Mai saltare la colazione o i pasti! È buona regola dividere l’apporto calorico in 5 pasti in modo che non siano troppo abbondanti ma consentano un apporto costante di energia. Prima di salire in sella abbiate cura di far passare almeno due ore dai pasti principali e un’ora dallo spuntino. Fate colazione con latte scremato, fette biscottate/pane con marmellata/miele e frutta fresca/ bevande fresche di frutta senza zuccheri aggiunti, come i Juicing DimmidiSì, disponibili in un’ampia varietà di gusti. In questo caso la ricarica di energia è assicurata!

Scegliete spuntini che siano fonte di carboidrati, come frutta fresca o secca, estratti, frullati, crackers, yogurt alla frutta per avere abbastanza energia durante l’allenamento. Al momento dei pasti preferite piatti unici quali insalatone, come l’insalata Caprese con mozzarelline, e zuppe di cereali e legumi, come la Zuppa Toscana: si tratta infatti di esempi di piatti con di carboidrati, proteine e grassi, che prolungano il senso di sazietà e favoriscono il recupero post-esercizio

Cosa mangiare prima di uscire in mtb

Il dispendio energetico in mountain-bike è molto più oneroso rispetto a una classica “biciclettata”, aggirandosi intorno alle 600 kcal per ora. Quindi conviene fare un pasto completo e abbondante almeno tre ore prima: per esempio consumate a pranzo un bel piatto di pasta e un’insalatona con delle fonti proteiche, come quella con Gorgonzola DOP e noci, ricca di nutrienti, e a colazione uno yogurt con cereali, un frutto e una fetta di pane con marmellata.

Cosa mangiare durante l’allenamento in bici

Se l’allenamento è lungo e dispendioso si consiglia di introdurre degli snack veloci durante l’attività. Esempi pratici da portare con sé sono frutta a guscio o essiccata, yogurt da bere, crackers, biscotti secchi, cioccolato (in piccole quantità o i grassi rallenteranno la digestione). In questo caso, si evita di sentirsi “scarichi di energia” durante la prestazione sportiva.

Cosa bere durante l’allenamento in bici

Non sai cosa portare con te per un allenamento outdoor? Prova Red Vitality zenzero e melagrana: una bevanda che ha il colore brillante dell’energia e un sapore sfizioso e deciso derivante dall’incontro della melagrana, una naturale alleata per la pelle e della rapa rossa, un ricostituente naturale contro la stanchezza. Gli estratti di frutta e verdura forniscono energia prontamente disponibile e contribuiscono a reintegrare i liquidi persi. Sono sconsigliate invece le bevande gassate e ipercaloriche perché difficili da digerire. Ma non dimenticate che bisogna bere anche acqua in abbondanza, a piccoli sorsi e in modo costante, anche prima di avvertire la sensazione di sete.

Cosa bere dopo l’allenamento in bici

Gli estratti sono ottimi anche nella fase post workout. Vi suggeriamo di accompagnare quella piacevole sensazione di benessere dopo l’allenamento con WHITE TONIC zenzero & limone: la nota gradevole e delicata dello zenzero, noto come ricostituente naturale, si unisce al limone fresco, tonificante e dissetante.

Categoria: Sport&Alimentazione